Traffici di materiale radioattivo in #Moldavia

Mercoledì 7 ottobre un’inchiesta di Associated Press ha rivelato l’esistenza in Moldavia di alcune reti di contrabbandieri impegnate nel traffico illecito di materiale radioattivo. Secondo AP, alcuni cittadini russi – tra cui ex agenti dei servizi segreti – hanno portato avanti un mercato nero di materiale nucleare nell’Europa dell’Est, con l’intento esplicito di mettere in contatto i venditori con acquirenti legati allo Stato Islamico o ad altri gruppi terroristici. L’inchiesta si basa sulle indagini di un’unità speciale della polizia moldava, che per cinque anni ha collaborato con l’Fbi e l’Interpol compiendo operazioni sotto copertura per cercare di bloccare questo commercio illegale. Il risultato è che negli ultimi cinque anni sono stati sventati ben quattro tentativi di vendita di materiale pericoloso a rappresentanti di formazioni estremite.
[Continua su L’Indro]