Dietro l’omicidio di Boris #Nemtsov, la lotta per il potere in #Russia

A quasi un mese dal fatto non conosciamo ancora il mandante e il movente dell’assassinio di Boris Nemtsov. La pista cecena, che ha già portato all’arresto di 4 persone e al suicidio di una quinta, non ha finora chiarito le ragioni nascoste di chi voleva la morte del politico russo. Quale che sia la verità, l’omicidio potrebbe avere degli importanti riflessi nel quadro delle alleanze al vertice del potere russo. Perché, al netto delle teorie complottiste circa un coinvolgimento esterno, l’intera vicenda va letta e giudicata soprattutto per le sue implicazioni interne. Continua a leggere