Crescono le tensioni tra Iran e Azerbaijan

1. Da alcuni mesi l’Azerbaijan è attraversato da un sottile ma crescente ondata di dissenso, e nelle alte sfere del governo di Baku si sta facendo strada l’idea che dietro la regia dei disordini ci sia l’Iran. In altre parole, la Repubblica Islamica sta facendo leva sulla comune fede islamica sciita per accrescere la propria influenza nel Paese del Caucaso, secondo una politica che rischia di alimentare una spirale di tensione tra le parti.
Continua a leggere

Iran – Arabia Saudita, la guerra fredda mediorientale

carta di Laura Canali tratta da Limes 4/2010 "Il ritorno del sultano"

1. I moti del Medio Oriente sembrano aver smarrito lo slancio dei primi tempi. Le forze mobilitate per tamponare l’ondata del cambiamento, soprattutto in Yemen e Siria, si stanno inavvertitamente dimostrando efficaci. Inoltre c’è l’Arabia Saudita, che sta svolgendo un importante ruolo di sostegno a volte dietro le quinte (come nello Yemen), e altre attraverso l’uso della forza (Bahrein, nel silenzio dell’Occidente). Azioni volte a mantenere lo status quo, ma destinate ad avere conseguenze nel lungo periodo.
La Casa di Saud è attanagliata da due timori, che negli ultimi mesi hanno assunto la forma di vere e proprie ossessioni: l’Iran e e le manifestazioni di piazza. Due elementi in stretta connessione.
Continua a leggere