#Volkswagen spezza il mito dell’infallibilità tedesca

È ancora presto per circoscrivere le esatte proporzioni dello scandalo Volkswagen (o Dieselgate, come già ribattezzato dalla stampa italiana). Lungi dal diminuire, la questione tende invece ad allargarsi, con accuse che arrivano a toccare persino i vertici del Governo tedesco. La Cancelliera Angela Merkel si è difesa e ha prontamente smentito le voci che denunciavano un coinvolgimento del suo esecutivo, ma il clima rimane teso. Al di là dei risvolti economici e commerciali, il caso è diventato un tema politico, non soltanto tedesco ma continentale.
[Continua su L’Indro]