Debitocrazia, un documentario greco sulla crisi

Tratto da Stop the War 

Link al documento: http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=5249 

 

I cosiddetti “salvataggi” dei paesi non sono destinati, come ci si potrebbe aspettare, per soddisfare le esigenze di una popolazione in difficoltà, ma perché il Paese “salvato” affronti il pagamento d’interessi su un debito contratto con istituzioni finanziarie senza scrupoli. Questi “aiuti” sono condizionati da misure di adeguamento che soffocano ancora di più la popolazione, e anche, nel caso della Grecia, a compromessi, come l’acquisizione di armi, che non fanno altro che aumentare il deficit. Il denaro dei nuovi prestiti finisce così nelle mani di chi ha causato la crisi e dei fabbricanti di armi. Non sono salvataggi, sono truffe in piena regola.

Continua a leggere