Siria: secondo l’Iaea il reattore di Dair Alzour era destinato alla costruzione di armi nucleari

di Luca Troiano

La Siria non ha problemi solo al suo interno. Le cronache (non sempre nitide) dal Paese e l’indecisione dell’Occidente sul da farsi hanno eclissato il fatto che giovedì 14 luglio l’Iaea ha riferito ai membri del Consiglio di Sicurezza Onu sulle sospette attività nucleari di Damasco.
Il riferimento, come era prevedibile, è al sito di Dair Alzour (Al Kibar), dove la Siria stava realizzando un reattore nucleare non registrato, poi distrutto da un attacco aereo israeliano il 6 settembre 2007.

Nell’incontro di giovedì, a porte chiuse, il direttore dell’agenzia Yukiya Amano ha fornito i dettagli tecnici che dimostrano la violazione degli obblighi di non-proliferazione da parte della Siria. Già il 9 giugno, in seguito ad un’ispezione intervenuta la settimana precedente, Amano aveva espresso la volontà di riferire circa la “non conformità” del Paese agli accordi di sicurezza nucleare.
La proposta di riferire al Consiglio di sicurezza era stata approvata a maggioranza con 17 voti a favore su 35. Due gli astenuti e sei voti contrari: Azerbaijan, Cina, Ecuador, Pakistan, Russia e Venezuela.

L’Iaea aveva iniziato ad indagare sull’impianto già nel 2008, ma la Siria non ha mai offerto collaborazione. Lo scorso 2 marzo il governo siriano aveva accettato che fosse eseguita un’ispezione al proprio interno. Ma il permesso si limitava ad una visita nella località di Homs, nella parte occidentale del Paese e teatro di feroci rivolte nelle ultime settimane, sito già noto all’Agenzia e non oggetto di sospetti. Di visitare Dair Alzour, invece, neanche a parlarne.
Frustrata da tre anni di ostruzionismo, l’Agenzia ha fatto un passo senza precedenti affermando che il sito era “molto probabilmente” destinato a scopi militari.
Più nel dettaglio,“il reattore era stato costruito con il preciso scopo di produrre plutonio per il possibile uso di armi nucleari”, come riferito da Glyn Davies, ambasciatore Usa presso il Consiglio dei governatori dell’Iaea.

Secondo Washington l’impianto sarebbe stato costruito con l’aiuto della Corea del Nord. Lo scorso dicembre, Wikileaks rivelò alcuni dispacci (risalenti all’aprile 2008) dell’allora Segretario di Stato Usa Condoleezza Rice, dove si legge che il reattore atomico di Dair Alzour sarebbe dello stesso tipo costruito dalla Corea del Nord a Yongbyon. Neanche quello costruito per scopi pacifici.

Key infrastructure configurations  of the Al Kibar / Dair Alzour Reactor before bombing and after reconfiguration (not to scale).

Annunci